Maxime

Cavalla da tiro irlandese, Irish cob, di 17 anni, recuperata in un mercato agricolo, pronta per essere macellata perché avendo gravi problemi respiratori non poteva più fare il suo lavoro.

Lei è stata la scintilla che ha dato il via alla creazione dell’ associazione.

Quella mattina di aprile Igor e Erika, i fondatori di TNHekima, erano andati al mercato agricolo per acquistare degli attrezzi e si sono imbattuti nello sguardo magico di Maxime. Erika se n’è innamorata subito, sapeva che da lì a poco quella bella cavallona sarebbe stata uccisa, così anche se consapevole di non avere il denaro necessario per acquistarla, decise di chiedere il numero al commerciante.

La sera inviò un messaggio a tutti i numeri del suo telefono per attivare una colletta e così con grande sorpresa, in 1 giorno riuscirono a raccogliere la somma necessaria per salvarla e poterla trasferire a casa.

Sorpresi dalla generosità di così tante persone hanno deciso di essere il più trasparenti possibile e fondare un’associazione che concretizzasse il sogno di poter salvare sempre più cavalli e ridar loro la vita che si meritano

Il commerciante non era stato chiaro sui problemi di salute di Maxime, così dopo un mesetto, probabilmente passato l’effetto di tutti i farmaci che le erano stati fatti, iniziò il calvario.

Maxime soffre di attacchi di broncospasmo, in gergo si dice bolsaggine, una malattia incurabile, ma Erika non si è arresa! Ha contattato una veterinaria agopuntrice di Padova, dott.essa Leorin Alice, che tutt’oggi aiuta Maxime nei momenti più critici. Lei ha trovato il suo equilibrio soprattutto da quando la sede dell’associazione è stata trasferita a 800 m s.l.m. vicino al lago d’Idro e si gode le giornate tra coccole, ottimo fieno, cure omeopatiche e pascolo verde.